FotoPoesia #9

Foto Mia

I KNOW not how it falls on me,
This summer evening, hushed and lone;
Yet the faint wind comes soothingly
With something of an olden tone.
Forgive me if I’ve shunned so long
Your gentle greeting, earth and air!
But sorrow withers e’en the strong,
And who can fight against despair?


Emily Brontë

Costellata da tragedie, problemi di salute ma anche da un innato talento letterario, la vita di Emily Brontë ebbe termine il 19 dicembre 1848. Fin da bambina, assieme a sorelle e fratello, diede vita a luoghi immaginari dove, tramite scritti, facevano accadere le storie più disparate. Molte poesie appartengono al cosiddetto ciclo di Gondal a cui si dedicherà praticamente fino alla fine. Fu Charlotte, la terza dei sei figli di Maria (nata Branwell) e Patrick Brontë, a trovare alcune poesie della sorella ed insistere poi per curarne una pubblicazione, Poems by Currer, Ellis, and Acton Bell. Sempre Charlotte, rimasta ultima Brontë, felicemente sposata da poco e prima di morire nel marzo 1855 quasi certamente per iperemesi gravidica, si occupò di sistemare altri cicli di poesie delle sorelle. Alcuni taccuini di Emily sono rare testimonianze.
Nota soprattutto per Wuthering Heights, Emily fu anche una elegantissima poetessa nei cui scritti sapeva trasmettere tutta una serie di intense e vivide emozioni.

3 pensieri su “FotoPoesia #9

I commenti sono chiusi.